FAQ su Trinidad & Tobago

Ci chiedete spesso informazioni e notizie su Trinidad. Ecco una pagina fatta per soddisfare le vostre curiosità. Via via che ci arrivano nuove domande, le inseriremo. Buona lettura!

Dove sono Trinidad e Tobago? Si tratta di due isole dei Caraibi. Trinidad è la più meridionale delle piccole Antille, a pochi km dalla costa del Venezuela. Tobago è appena (circa 30 km) più a nord-est. Le isole più vicine sono Grenada, meno di 200 km a nord, Barbados, forse 400 km a nord-est, e St. Vincent e le Grenadines a nord. Siamo comunque nell'emisfero nord, all'incirca a 10 gradi di latitudine. La longitudine è intorno ai 62 gradi ovest, su un meridiano che passa per la Terranova in Nord America, e taglia l'Amazzonia e le pampas argentine. Si può trovare una cartina a questo link.

Quanto sono grandi Trinidad e Tobago? La superficie di Trinidad è di circa 4800 kmq (più o meno come la provincia di Udine), mentre Tobago è molto più piccola, circa 300 kmq (la provincia di Trieste, per rimanere in zona). La popolazione è tra un milione e un milione e mezzo, a seconda delle fonti. Appena troviamo un dato ufficiale, lo inseriamo. Un sito con qualche dato (anche se non è affatto completo e in alcuni casi inesatto, ad esempio sull'assenza delle foreste a Trinidad) è questo.

Che lingua si parla? L'inglese! No, lo spagnolo lo parlano solo gli immigrati venezuelani (e ce ne sono) e quelli che l'hanno studiato a scuola, tanto quanto i nostri studenti italiani parlano l'inglese (cioè pochissimo). Assolutamente non il portoghese.

C'è l'inverno? No. Ci sono solo due stagioni, una umida (teoricamente da giugno a ottobre) e una secca (teoricamente negli altri mesi, ma... piove lo stesso!). Ma la temperatura varia molto poco, sempre tra i 22°C e i 35°C.

Qual è il miglior momento per andarci? Dipende da cosa si cerca. A Carnevale, ad esempio, se ti piace la musica, i colori, le feste, la follia... il Carnevale! Da marzo a luglio il tempo dovrebbe essere migliore e quindi per chi vuol fare vita di spiaggia può essere un periodo buono. Se si vuole fare dell'ecoturismo, la stagione delle piogge forse è la migliore...

Come sono le spiagge? Le migliori sono a Tobago, con barriere coralline, resort, strutture turistiche, servizi... A Trinidad ce ne sono, e anche molto belle, ma meno "caraibiche" e più "sudamericane": meno azzurro e più verde, meno pesci e più onde.

Com'è la cucina? Un misto incredibile. C'è una cucina di origine creola, molto saporita, c'è una cucina di origine indiana (indiana nel senso dell'India), anche se trinidadizzata, ci sono piatti di origine inglese, c'è l'immancabile cucina cinese, anche quella trinidadizzata... e ci sono i fast food (anche se l'unico MacDonalds di Trinidad ha dovuto chiudere!). Si mangia molto pollo e, a parte i musulmani, anche molto maiale. E poi c'è tutta la frutta tropicale... una delizia.

Qual è la valuta? Si chiama Dollaro di Trinidad e Tobago (TTD), diviso in cents. E' abbastanza legato al fratello maggiore USD, per cui il cambio è da parecchio tempo 6 TTD per 1 USD, e questa conversione viene applicata anche nella maggior parte dei negozi più piccoli dove è possibile pagare coi verdoni. Gli euri li cambiano tutte (e forse solo) le banche: adesso siamo a circa 6,5 TTD per 1 Euro.

Ci sono molti italiani? No. Molto pochi, in realtà. C'è però un ufficio consolare (consolato onorario). Il console onorario, Mr Webster, è una persona squisita; Adriana, che lavora in consolato, un'ottima amica con cui è sempre bello fermarsi a fare due chiacchiere.

Qual è lo sport nazionale? Il cricket, senza dubbio. Nonostante altri sport vantino alcuni campioni del passato più o meno recente (ad esempio Hasely Crawford e Ato Boldon per l'atletica leggera, Dwight Yorke e Russell Latapy per il calcio), quello più amato e venerato (il "principe di Port-of-Spain") è Brian Lara, che gli esperti di cricket conoscono certamente. La nazionale di cricket esiste ma gioca solo partite minori, mentre gli atleti di Trinidad e Tobago partecipano alle gare più importanti nella gloriosa squadra delle West Indies.

Indiani a Trinidad? Sì, indiani dall'India e dal Pakistan. Sono una delle componenti etniche più importanti di Trinidad (circa 40% della popolazione, ma molto meno a Tobago), ma anche di altri Paesi ex-britannici dell'area come la Guyana. Semplicemente, nel 1834, all'atto dell'abolizione della schiavitù in tutto l'Impero Britannico, si rivelò la necessità di manodopera per le piantagioni: il governo allora offrì agli Indiani (l'India era un'unica colonia allora) la possibilità di lavorare terra a Trinidad (e altrove) per un certo periodo, per stipendio e biglietto di andata e ritorno. Poi, per quelli che avevano accettato, arrivò la seconda offerta: la proprietà della terra in cambio del biglietto di ritorno... E quasi tutti accettarono.

Ma Trinidad non è un nome spagnolo? Claro que si. Perché Colombo, che "scoprì" Trinidad nel 1498 era religioso e quando vide tre rilievi sull'isola, proveniendo da sud, pensò subito alla Trinità. Poi, il fatto che il suo datore di lavoro fosse spagnolo fece il resto. Ci furono vari passaggi di mano fino a quello definitivo, nel 1802, dalla Spagna al Regno Unito, che rimase madrepatria fino all'indipendenza, nel 1962. Il che spiega il perché del nome spagnolo di un'isola che di spagnolo ormai non ha nulla da tantissimo tempo. Questo sito contiene interessanti informazioni storiche, tra cui il fatto che invece Tobago ebbe anche dominazioni francesi, olandesi e (incredibile ma vero) curona (lettone?).

Ma come si chiamano gli abitanti di Trinidad? Hilary, Ralph... A parte l'ovvia battuta, probabilmente in italiano si chiamano Trinidadiani. Tobagoniani se vengono da Tobago? Si può aprire un dibattito... Sulla Carta di Soggiorno di Hilary c'era scritto "Cittadinanza: Trinitaria", che ha un vago sapore teologico...

Email:

Clicca qui per scrivere al webmaster.

News:

Ale fa il dottorato di ricerca.

Scienziato del giorno:

Oggi ricordiamo:

Style:

da Repubblica.it:

Login: